• NON SO DI SAPERE

    In questo secolo che cade nell’era dell’Acquario, caratterizzata dall’umanitarismo ed altro che afferisce l’umano[1], sembra che il socratico “so di non sapere” che ha avviato il progresso del sapere, ceda il posto al “non so di sapere” perché, con riferimento all’umano, non è più in gioco il progresso del sapere, ma l’ignoranza di sé. Com-prendo