SCANNING: Sogniamo sempre l’anima gemella, ma come, in particolare, ce la immaginiamo???

SCANNING: Sogniamo sempre l’anima gemella, ma come, in particolare, ce la immaginiamo???

Molti anni fa una mia amica, eminente psicologa, mi raccomandava di fare lo scanning prima di avviare una relazione con una donna che mi attraeva. Io, non sapendo fare lo scanning, rispondevo che praticavo il periodo di prova. Ora con la competenza e sensibilità acquisite saprei fare lo scanning e mi ha sorpreso piacevolmente trovarmi redatte le indicazioni per farlo nel libro di Kishnananda & Amana: “Vivere con gioia, gioire della vita”; Ed. Feltrinelli, 2016. Scrivono gli autori (p.74): «Un modo per migliorare le nostre scelte è chiederci quali sono i nostri requisiti fondamentali per sentirci aperti e sicuri con qualcuno e di che cosa abbiamo bisogno per sentirci ispirati e vivi nella relazione. La chiamiamo “la lista degli elementi essenziali”. Ecco alcune possibilità. L’altra persona:

  1. È disponibile ad ascoltare e sentire quello che dico;
  2. Lavora su di sé e cerca di scoprire di più sulle proprie ferite;
  3. Si prende cura del proprio corpo e vuole essere in salute, viva e vitale;
  4. Si impegna a dedicare del tempo per relazionarsi con gli altri e comunicare e per rimanere aperta e condividere quello che sente;
  5. È disponibile ad affrontare il proprio dolore e le proprie paure senza che io debba andare in suo soccorso;
  6. Trova il modo per passare del tempo sola o con amici e non fa obiezioni quando trascorro del tempo da solo o con amici;
  7. Ha la propria creatività e le proprie passioni;
  8. È disponibile a risolvere i conflitti con me e non si limita ad andarsene o a chiudersi;
  9. Le piace fare l’amore ed è disponibile ad affrontare i problemi che sorgono in questo campo;
  10. Ha un sano rispetto per i propri limiti e un sano rispetto per i miei;
  11. Ha un buon senso della pulizia e dell’igiene personale;
  12. Non fa abuso di alcol o di sostanze per sfuggire a sé stessa;
  13. È giocosa e le piace esserlo con me;
  14. È disponibile a lavorare sulla nostra relazione e, se emergono problemi che non possiamo risolvere da soli, è disponibile a cercare aiuto con me»

Nel mio ritenere che la costruzione e la manutenzione dell’intimità sia il pilastro fondamentale su cui si tiene la vitale continuità relazionale, al di là dell’impegno e della passione, trovo che gli elementi elencati offrano una solida garanzia. L’unica perplessità che mi rimane sta nel considerare estremamente raro incontrare una persona che offra tutte queste qualità o la maggior parte o, almeno, le più importanti per me (2; 4 sul condividere quello che sente; 8; 14 soprattutto).

Published byMario Tancredi

Consultant in Consapevolezza